Raffreddore: rimedi naturali e prevenzione

Tolto il costume da bagno e messi nella scarpiera le infradito ecco che, con i primi temporali e le temperature che crollano, arrivano i malesseri di stagione: naso chiuso, mal di testa, brividi e qualche linea di febbre sono i sintomi più comuni del raffreddore a cui nessuno riesce a sfuggire non appena cadono le prime foglie.

In casa abbiamo sicuramente qualche compressa adatta a contrastare questi fastidi, ma se preferiamo affidarci ai rimedi che Madre Natura ci ha dato, fortunatamente non mancano delle alternative efficaci e più salutari.

Partiamo, per esempio, dalle alte vie respiratorie intasate: oltre ai soliti spray, possiamo benissimo fare un caldo suffumigio con del bicarbonato per sciogliere in qualche giorno il blocco di grumi che ci da’ tanto fastidio; se amate bere qualcosa di caldo, potreste ugualmente puntare su una tisana allo zenzero.

Per i dolori articolari, invece, non c’è miglior toccasana della borsa dell’acqua della nonna: dopo aver fatto scaldare dell’acqua e versata nella boule, avvolgete quest’ultima in un panno di flanella, dopo di che appoggiate il tutto sulla zona dolorante e rilassatevi ascoltando della musica o leggendo un libro; già dopo la prima applicazione vi sentirete decisamente meglio…
Per il fastidioso mal di gola possiamo fare dei gargarismi a base di acqua calda e limone, mentre per chi di noi avesse particolare predisposizione per le erbe, si possono realizzare in casa degli sciroppi naturali.

Non bisogna mai dimenticare, comunque, che il raffreddore, più che curarlo, bisogna prevenirlo: oltre alle solite raccomandate scorte di frutta e verdura, alla regolare attività fisica, ci sono altri comportamenti che possono aiutarci ad ammalarci di meno.
Fra questi, gli esperti consigliano di ascoltare della buona musica per almeno 30 minuti al giorno, di modo da aumentare i livelli di IgA; sempre consigliato è, inoltre, bere dei liquidi caldi, come the e camomilla, ma anche caffè, tisane o zuppe: il caldo di queste bevande aiuterebbe a eliminare i virus del raffreddore e, in particolare quelli intestinali.

Infine, al contrario di quel che sembri, baciarsi con il partner può innalzare il livello di protezione immunitaria, appunto per lo scambio di batteri.

 

Fonte: Saperesalute.it