Punti neri: ecco come eliminarli*

I punti neri sono uno dei più diffusi inestetismi della pelle che si formano principalmente su tre zone del viso: fronte, naso e mento. I punti neri si manifestano per una errata pulizia del viso o per una cattiva alimentazione ma non è così complicato liberarsene.

Per rimuovere i punti neri dobbiamo in realtà affidarci ad una routine di pulizia e di bellezza che riuscirà, anche sul lungo periodo, a rimuovere i punti neri e a mantenere una pelle splendida, lucente e giovane.

Si parte da una pulizia del derma, che deve per forza di cose rinunciare ai saponi grassi e affidarsi invece ai prodotti che contengano alfa-beta idrossiacidi, prodotti che grazie appunto ai loro speciali reagenti sono in grado di andare a rimuovere le impurità in profondità, andando ad eliminare quello che è il terreno tipico di coltura per questo tipo di inestetismi. Una pulizia corretta del viso deve essere effettuata sia al mattino quando ci svegliamo, sia la sera dopo essere tornati a casa.

La pulizia però da sola non basta, soprattutto se il fenomeno comedonico è già in corso e quindi necessita di essere arrestato. Bisogna ricorrere in questo caso a prodotti astringenti, che vadano a restringere i pori della pelle troppo dilatati, che diventano il nido dei punti neri. A questo proposito si possono utilizzare prodotti che contengano le concentrazioni giuste di acido salicilico, un astringente naturale e, cosa più importante, prodotto assolutamente sicuro per la nostra pelle, anche se utilizzato in casa.

Dopo aver proceduto con la fase astringente, la pelle va idratata, e a questo scopo è necessario affidarsi a prodotti che contengano collagene e acido ialuronico: si tratta di due sostanze naturali, che possono essere utilizzate senza paura di reazioni allergiche e che contribuiranno a completare il quadro della nostra cura contro in punti neri.