La dieta per la salute dei denti

C’è una stretta correlazione tra l’alimentazione e la salute dei denti: molti alimenti sono utili per rimineralizzare i denti, altri per contrastare tartaro e carie, oltre alle gengiviti ed ascessi. Vediamo insieme alcuni alleati da inserire all’interno della propria dieta per avere un sorriso smagliante.

Oltre ad affidarvi ad un bravo dentista, per cura dei tuoi denti quelli che vi segnaliamo di seguito sono dei buoni alleati.

La frutta secca

Tra la frutta secca, le migliori sono le mandorle: ricche di elementi come calcio, potassio, fosforo, zinco e magnesio, aiutano a proteggere lo smalto e rimineralizzare i denti; in particolare, il calcio rinforza i denti.

Tra la frutta secca, non dobbiamo dimenticarci nemmeno delle noci del Brasile e delle uvette. Queste ultime sono ideali per chi ama le caramelle, che può sostituire proprio con l’uvetta: ricca di zuccheri naturali, contiene sostanze che aggrediscono i batteri che causano la carie, e può quindi entrare in una dieta salutare che elimini i dolciumi.

Anche se non rientrano nella categoria della frutta secca, anche i semi oleaginosi secchi sono ricchi di calcio: tra di essi troviamo i semi di sesamo, di girasole, di zucca, di lino…e la lista è ancora lunga.

La frutta fresca

Generalmente, tutta la frutta fresca fa bene alla bocca, ma non tutta si prende cura dei denti. Il miglior amico dei denti per eccellenza è senza dubbio la mela: ricca di acqua e fibre, diluisce gli zuccheri in essa contenuti e stimola la produzione di saliva, aiutando a mantenere la bocca fresca e pulita e aiutando ad eliminare i residui di cibo.

Un altro frutto benefico per l’igiene orale è la fragola: oltre a contenere vitamina C e ad avere proprietà astringenti, aiutano ad eliminare le macchie sui denti.

Ad esempio, frullare una fragola e usarla a mo’ di dentifricio è un ottimo modo per avere denti più sani e bianchi. Come le fragole, anche i kiwi contengono vitamina C, e hanno il vantaggio di essere meno acidi rispetto agli agrumi, quindi possono essere consumati in maggiore quantità.

Tuttavia anche gli agrumi danno il loro contributo: bere una spremuta con la cannuccia eviterà di rovinare lo smalto dei denti.

Le verdure

Tra le verdure, troviamo innanzitutto gli ortaggi croccanti, come carote, sedano e cetrioli, soprattutto se consumati crudi. Sono ricchi di acqua e quindi aumentano la salivazione, contribuendo all’eliminazione dei batteri. La loro croccantezza aiuta la pulizia degli spazi interdentali.

Un altro ortaggio è la cipolla: non profuma certo l’alito, ma se consumate crude svolgono un’azione antimicrobica ed antibatterica, che previene naturalmente la carie e i problemi gengivali.

Un ortaggio poco conosciuto sono i funghi Shiitake: sono molto preziosi per la salute, anche per uno zucchero in essi contenuto, un polisaccaride chiamato lentinan, dalle ottime proprietà antitumorali e antibatteriche.