Dieta

Dieta per bambini, è giusto farla?

Sovrappeso e obesità, come comportarsi in questi casi e quanto è giusto imporre un regime alimentare in tenera età

Spesso le mamme, vedendo la corporatura dei figli, si chiedono se è giusto far seguire una dieta per bambini; la risposta dei pediatri è di lasciar perdere in quanto i bambini devono mangiare durante lo sviluppo.

Per un bambino è particolarmente importante seguire una corretta alimentazione, che gli garantisca una crescita equilibrata e salutare in ogni fase della sua vita.

Bambini tendenti al sovrappeso o al sottopeso sono, infatti, bambini non adeguatamente nutriti: specie nei casi di sovrappeso, in molti si chiedono se sia giusto imporre già in tenera età uno specifico regime alimentare, e dunque mettere il bambino a dieta, o lasciare che mangi di tutto perché ancora troppo piccolo.

Spieghiamo allora in questo articolo come è bene comportarsi.

L’importanza di un’adeguata alimentazione nei bambini

Per prevenire eventuali problemi futuri, nell’adolescenza e nell’età adulta, è essenziale curare l’alimentazione sin da bambini ed è importante iniziare ad abituarli ad un’alimentazione sana ed equilibrata che fornisca ai piccoli tutti i nutrienti e l’energia che serve durante la giornata.

Inserite nei pasti dei più piccoli cibi ricchi di vitamine e minerali, frutta e verdura ed evitare l’abuso di grassi, zuccheri, bevande gassate e cibi troppo calorici. Inoltre andrebbero evitati i cibi fuori pasto a favore di un “ordine” dei pasti durante la giornata.

Anche per questioni genetiche ed ereditarie, esistono bambini maggiormente tendenti al sovrappeso o, peggio, all’obesità, che rischiano di diventare adulti altrettanto obesi.

È dunque compito dei genitori monitorare la situazione, per il benessere psicofisico del bambino, e cercare come possibile di modificarne le abitudini alimentari al fine di fargli raggiungere e mantenere il peso ideale.

Come capire se il bambino è in sovrappeso

Una larga fetta di bambini italiani presenta problemi di sovrappeso, ma non tutti i genitori sono in grado di capirlo e soprattutto non tutti attribuiscono la giusta importanza alla questione.

Per questo motivo è sempre preferibile che sia il pediatra a stabilire se il peso del bambino va o meno bene in base alla sua età e soprattutto alla sua statura.

In generale, per capire se un bambino è in sovrappeso, è sufficiente consultare le tabelle di crescita (o tabelle percentili), nelle quali è riportato il peso adeguato o in eccesso rispetto all’altezza.

Quando, infatti, il rapporto tra il peso e l’altezza appare disarmonico e sproporzionato, siamo inequivocabilmente in presenza di un bambino sovrappeso oppure obeso; dunque, di un bambino che si alimenta male, o in maniera eccessiva.

Mettere a dieta il bambino a dieta è possibile?

Mettere in pratica un determinato tipo di dieta è certamente possibile a tutte le età e vi consigliamo di chiedere qualche consiglio ad un esperto nutrizionista, che saprà indicarvi esattamente quale sarà il miglior comportamento da seguire sull’alimentazione del vostro bambino.

Noi riteniamo comunque che la dieta per bambini non è la risposta giusta, essi devono essere educarti nella scelta degli alimenti per evitare così i rischi di un’alimentazione non corretta in un momento della loro vita in cui è possibile  intervenire per modificare e migliorare il loro stile di vita.

La cosa migliore, tanto per cominciare, sarebbe dare il buon esempio in qualità di genitori, eliminando dal frigorifero tutti i “cibi spazzatura” e sostituirli con altri più genuini, in modo che il piccolo non possa trovarli.

Merendine, caramelle, snack e dolciumi vari dovranno quindi sparire, facendo spazio a più frutta, verdura, marmellata e a qualche dolce leggero fatto in casa.

Per pranzo e cena, via libera a pasta e riso (in giuste quantità), legumi, uova, carne e pesce. Non esagerate con le fritture (che sarebbero anzi da abolire) e con salse e condimenti particolarmente elaborati.

Il bambino non va mai rimproverato per il suo peso, né vanno attuate soluzioni troppo drastiche, bensì va gradualmente educato a un’alimentazione sana affinché per lui risulti tutto molto naturale.

Una vita sedentaria, infine, è sempre sconsigliata, dunque sarebbe sempre opportuno incentivare il bambino a muoversi, facendogli praticare sport e regolare attività fisica.

Ricordatevi che una corretta educazione alimentare dovrebbe essere associata a della sana attività sportiva (per quanto possibile all’aria aperta) e con una riduzione della vita sedentaria, soprattutto delle ore trascorse davanti alla televisione o al computer.

Dieta per bambini, è giusto farla? ultima modifica: 2017-01-31T17:42:38+01:00 da Dr. Benessere
Show More
Back to top button